Vai al contenuto

Commissioni

- COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE

- COMMISSIONE COMUNALE PER LE PARI OPPORTUNITA'

- COMMISSIONE COMUNALE PER APPROVAZIONE E FORMAZIONE ELENCHI GIUDICI POPOLARI




COMMISSIONE ELETTORALE COMUNALE

Compiti

Ai sensi dell'art. 4bis del D.P.R. 20 marzo 1967 n.223, come modificato dall'art. 10, primo comma, della Legge 21/12/2005 n.270 la Commissione Elettorale svolge le funzioni di Ufficiale elettorali; la stessa commissione provvede alla revisione dell'albo unico degli scrutatori ed alla nomina degli stessi per la costituzione degli uffici elettorali di sezione. 

Torna all'elenco commissioni




COMMISSIONE COMUNALE PER LE PARI OPPORTUNITA'

Compiti

Organismo di valorizzazione delle differenze di genere e di riequilibrio della rappresentanza politico istituzionale tra uomo e donna avente la finalità di rimuovere gli ostacoli che, di fatto, costituiscono discriminazione diretta o indiretta nei confronti delle donne.
Esercita le sue funzioni in piena autonomia operando in stretto rapporto con gli amministratori del comune, con le commissioni pari opportunità della Provincia e degli altri enti locali, con i movimenti e le associazioni femminili presenti sul territorio. Tra le varie funzioni rientrano un'attività di ricerca sulla condizione femminile nell'ambito comunale, di valutazione sullo stato di attuazione nel comune delle leggi statali e regionali nei riguardi della condizione femminile, promozione di iniziative dirette a sviluppare la cultura delle pari opportunità.
E' composta da un numero di componenti tra un minimo di 10 ed un massimo di 15 tra cui, di diritto, le consigliere comunali e viene nominata dal Consiglio comunale scegliendo tra donne, a seguito di candidatura, in possesso di competenza ed esperienza in campo sociale, economico, professionale od istituzionale e resta in carica per la durata del consiglio comunale che l'ha nominata.

PRESIDENTE: Eleonora FAZZI
VICE PRESIDENTE: Martina GUADALTI

COMPONENTI:

Stefanini Monica
Vichi Amanda
Mancineschi Camilla
Pastorelli Mirella
Ricciardi Michela
Bonini Eva
Cicaloni Valentina
Luciana Tei per l'Associazione "Le donne di Magliano"
Tiziana Galli
Serena Piccini
Alessandra Erpichini
Alessi Emilia

 

Ministero per le pari opportunità

Rete per le pari opportunità

 

 

Pagina aggiornata al 26/02/2015

Torna all'elenco commissioni




COMMISSIONE COMUNALE PER APPROVAZIONE E FORMAZIONE ELENCHI GIUDICI POPOLARI

Compiti

La Commissione per la formazione degli elenchi comunali dei Giudici Popolari aggiorna gli elenchi comunali dei cittadini in possesso dei requisiti per svolgere le funzioni di Giudice Popolare.
Viene nominata dal Consiglio Comunale ed è composta dal Sindaco, o da un suo delegato, e da due Consiglieri Comunali. Dura in carica per l'intera legislatura.
Gli albi dei Giudici Popolari vengono aggiornati ogni due anni (negli anni dispari) secondo le norme stabilite dalla legge n.287 del 10/04/1951. Gli iscritti ne fanno parte fino al compimento dei sessantacinque anni.
Attività della Commissione: in base alla normativa vengono formati due separati elenchi: uno dei Giudici Popolari di Corte d'Assise e l'altro dei Giudici Popolari di Corte d'Assise di Appello. Tali elenchi vengono inviati al Tribunale per la revisione di sua competenza e successivamente restituiti dallo stesso per la pubblicazione all'Albo Pretorio del Comune.
Il Tribunale provvede alla formazione ed approvazione degli albi definitivi, che sono permanenti e soggetti ad aggiornamento biennale.

L'iscrizione all'Albo è condizione necessaria per essere chiamati a prestare servizio come giudice popolare presso la Corte d'Assise di primo e di secondo grado in occasione delle sessioni di giudizio delle stesse.

Requisiti per l'iscrizione
- cittadinanza italiana;
- godimento diritti civili e politici;
- età non inferiore ai 30 anni e non superiore ai 65 anni;
- titolo di studio di scuola media inferiore per l'iscrizione nell'Albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise (primo grado) oppure titolo di studio di scuola media di secondo grado per l'iscrizione nell'Albo dei Giudici Popolari di Corte d'Assise di Appello (secondo grado)

Non possono assumere l'ufficio di giudice popolare:
- i magistrati e, in genere, i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all'ordine giudiziario;
- gli appartenenti alle forze armate dello Stato e a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipendente dallo Stato, in attività di servizio;
- i ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.

Presentazione della domanda:
dal 1° aprile al 31 luglio di ogni anno dispari al Comune di residenza.


Quanto dura l'iscrizione:
l'iscrizione permane fino alla cancellazione d'ufficio per perdita dei requisiti prescritti dalla legge.
L'ufficio di Giudice Popolare è obbligatorio. Chi, essendo chiamato a prestare tale servizio, non si presenta senza giustificato motivo, è condannato al pagamento di un'ammenda nonchè alle spese dell'eventuale sospensione o del rinvio del dibattimento.
Ai Giudici Popolari spetta un'indennità per ogni giorno di effettivo esercizio della funzione.

Torna all'elenco commissioni




Contatti e informazioni

Comune di Magliano in Toscana

Via XXIV Maggio, 9 - CAP 58051

Tel. 0564.59341 - Fax 0564.592517

E-mail: info@comune.maglianointoscana.gr.it

PEC: comune.maglianointoscana.gr@postacert.toscana.it

Partita IVA/Codice Fiscale: 00117640532

Valid XHTML 1.0 Strict

CSS Valido!

Level Double-A conformance icon, 
						  W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0

Bussola della Trasparenza Report